Il Quadro dei titoli

Un Quadro dei titoli (Qualifications Framework - QF) è uno strumento utile per la descrizione di tutte o parte delle qualifiche riferite ad un sistema nazionale o, più in generale, a vari sistemi tra loro, oltre ad essere un utile strumento per comprendere l’intero assetto di un sistema di istruzione. La metodologia descrittiva utilizzata da un QF si basa sulla classificazione delle qualifiche in differenti livelli, i quali si differenziano l’uno con l’altro a seconda di altrettanti descrittori detti risultati di apprendimento (learning outcomes), i quali descrivono i risultati - in termini di capacità, conoscenze e abilità - che i possessori delle qualifiche poste ad un determinato livello avranno acquisito con il rilascio di un titolo di studio o di una certificazione professionale. In tutti i casi di valutazione di titoli esteri, la presenza di un Quadro dei titoli nazionali è certamente di aiuto e supporto al fine della comprensione del sistema di istruzione di riferimento.


I Ministri dell’istruzione superiore dei Paesi europei partecipanti al Processo di Bologna, hanno deciso nel 2005 di realizzare il Quadro dei titoli dello Spazio europeo dell’istruzione superiore (Qualifications Framework for the European Higher Education Area - QF for the EHEA). Il Quadro si articola nei tre cicli principali dell’istruzione superiore, come definiti dal Processo di Bologna e presenta tutti i titoli rilasciati per ciascun ciclo, con riferimento al numero dei crediti ECTS e ai risultati di apprendimento definiti secondo i cosiddetti “Descrittori di Dublino”. Il Quadro dei titoli dello Spazio europeo vuole favorire una più corretta comprensione e comparabilità dei titoli dei differenti sistemi nazionali d’istruzione superiore. Inoltre il Quadro vuole presentare l’intera offerta formativa europea agli studenti di tutto il mondo. Ogni Paese si è quindi impegnato a realizzare un proprio Quadro nazionale dei titoli (National Qualifications Framework - NQF) che, per quanto riguarda l’istruzione superiore, è impostato sugli standard del Quadro dei titoli per lo Spazio europeo dell’istruzione superiore.


A partire dal 2005, il Ministero italiano (MIUR) ha avviato il processo di realizzazione del Quadro dei titoli italiani - QTI, seguendo l’iter procedurale suggerito a livello europeo. È stata affidata al CIMEA la realizzazione di un primo modello prototipale del Quadro nazionale e, al termine di un processo di consultazione nazionale, nel 2010 è stato pubblicato il Quadro dei titoli italiani - QTI.


Dal 2012 il CIMEA partecipa ai lavori del Gruppo dei Corrispondenti nazionali per i quadri dei titoli - National Correspondents for Qualifications Frameworks (QF-EHEA) istituito presso il Consiglio d’Europa in rappresentanza dell’Italia.


Per approfondimenti:

Il Quadro dei titoli italiani - QTI

Framework of Qualifications in the Europe and North America Region

European Qualifications Framework (EQF)

Qualifications Frameworks in the EHEA

National Qualifications Frameworks (EHEA)

UNESCO - International Standard Classification of Education (ISCED)

European Training Foundation (ETF): Transnational Qualifications Frameworks

Progetti in evidenza
Servizi