The art of
connecting Academia

Global Standards Program del NACES

CIMEA è il primo centro al mondo ad essere riconosciuto come Global Recognized Organization nell’ambito del Global Standards Program del NACES. La stessa National Association of Credential Evaluation Services (NACES) lo ha reso noto con il seguente comunicato:

“NACES ha il piacere di annunciare che il Centro Informazioni Mobilità Equivalenze Accademiche (CIMEA) con sede a Roma, Italia, ha completato la I Fase del Global Standards Program NACES e che può essere pertanto riconosciuto come Global Recognized Organization (GRO). NACES offre il suo Programma di Global Standard (GSP) alle organizzazioni che svolgono attività di valutazione e riconoscimento dei titoli al di fuori dagli Stati Uniti e che desiderino affinare le loro pratiche in linea con gli standard professionali di alta qualità e fondati sulla ricerca e nell’ambito dei servizi di valutazione e riconoscimento dei titoli di studio. Una Global Recognized Organization non è un membro ufficiale di NACES; è piuttosto un’organizzazione che applica gli standard ed i principi di NACES. Il suo lavoro è la prova della volontà di ottemperare a molti di questi standard. Una GRO può applicare in più modi questi standard nel proprio contesto socioculturale, politico ed educativo di riferimento.”

Questo risultato rappresenta un passo importante nel dibattito a livello internazionale sul tema della valutazione di qualità, delle procedure per il riconoscimento dei titoli di studio e del riconoscimento automatico.

Il direttore del CIMEA, Dott. Luca Lantero, dichiara: “Come CIMEA, siamo molto orgogliosi di essere il primo centro ad essere riconosciuto come Global Recognized Organization nel Quadro dell’iniziativa del NACES Global Standard Program che va nella direzione di rafforzare la qualità delle procedure della valutazione dei titoli e del riconoscimento internazionale della figura del credential evaluator.

Si tratta di una iniziativa tempestiva anche alla luce della Convenzione Globale sul riconoscimento dei titoli di studio e della discussione internazionale sugli standard di qualità dei centri che si occupano di riconoscimento dei titoli e delle procedure di riconoscimento automatico, che speriamo possa essere di ispirazione anche per altri centri. Si tratta di un tema su cui dalla prospettiva europea e dei centri ENIC-NARIC molto lavoro è stato fatto, e questa iniziativa può rafforzare il dialogo tra Europa e Nord America ma anche quello a scala globale sul tema.

Di fatto, questo importante riconoscimento è coerente con la storia e l’impegno del CIMEA. A proposito, Lantero sottolinea: “CIMEA ha voluto fortemente questa iniziativa, perché pur essendo un centro ufficiale in un paese della rete ENIC-NARIC, ha voluto sottoporsi in maniera volontaria e autonoma a questa valutazione delle proprie procedure e metodologie. Abbiamo immediatamente colto i vantaggi dietro questa proposta, ed entusiasticamente abbiamo approvato la valutazione delle nostre procedure e metodologie. È nostra intenzione quella di essere sempre più trasparenti verso coloro che richiedono il riconoscimento dei propri titoli in Italia, e prendiamo con serietà il fatto fondamentale che dietro ogni richiesta di riconoscimento di un titolo ci sono le aspettative e le aspirazioni di una persona, cui si deve rispondere in maniera tempestiva, chiara ed equa.

Abbiamo trovato in NACES l’unico esempio a livello internazionale di organizzazione che potesse garantirci questa valutazione di qualità utilizzando standard consolidati dall’esperienza pluriennale e da una comunità di professionisti operanti nel settore.

L’obiettivo di CIMEA è quello di promuovere la valutazione delle procedure di riconoscimento svolte dai centri ENIC-NARIC, ma soprattutto dalle istituzioni dell’istruzione superiore, al fine di incoraggiare ulteriormente lo sviluppo di procedure di riconoscimento che siano in linea con i principi della Convenzione di Lisbona e con gli standard internazionali di qualità.“

Per approfondire sul Programma Global Standard di NACES, clicca qui.